Salta al contenuto principale
Il Consiglio di Amministrazione di AQP approva gare per oltre 38 milioni di euro

IscLayoutContent

Azienda | 28 aprile 2020
Il Consiglio di Amministrazione di AQP approva gare per oltre 38 milioni di euro

Il Consiglio di Amministrazione di AQP approva gare per oltre 38 milioni di euro. Prosegue l’impegno di tutta la squadra AQP. Da fine marzo a fine aprile, bandite 58 gare per 53,7 milioni.

Il Consiglio di Amministrazione di Acquedotto Pugliese nel corso dell’ultima seduta – in modalità virtuale – ha approvato gare per 38,3 milioni di euro. Tra fine marzo e fine aprile, bandite 58 procedure di gara. Tutto questo è il frutto del lavoro dei tecnici e dei professionisti di AQP che con il massimo impegno proseguono nelle attività di studio e progettazione, al fine di garantire un servizio di qualità sul territorio.

Il Consiglio di Amministrazione approva gare per 38 mlnTra le gare approvate, la procedura relativa ai lavori di potenziamento dell’impianto di depurazione a servizio dell’agglomerato di Castro, Andrano, Diso, Ortelle e Spongano per un importo a base d’asta di 6,4 milioni di euro. Il progetto prevede interventi mirati sulla linea acque, sulla linea fanghi e la realizzazione di coperture e di sistemi di biofiltrazione per il controllo odorigeno. Previsto, inoltre, il potenziamento del recapito finale, con la realizzazione di una ulteriore trincea disperdente. La durata dei lavori, dall’avvio del cantiere, è di un anno mezzo.

Approvate, tra le altre, le procedure di gara per l’affidamento della fornitura elettrica del gruppo Acquedotto Pugliese per il 2021, per un importo a base d’asta di 20 milioni di euro, l’approvvigionamento di materiali, quali tubazioni e pezzi speciali, a servizio del comparto fognario, per un importo di 1, 2 milioni e la fornitura di apparecchiature di laboratorio, per un importo a base d’asta di 440 mila euro.

Acquedotto Pugliese si conferma stazione appaltante di primo livello. In quest’ottica, tra il 25 marzo e il 24 aprile, sono state indette ben 58 procedure di gara, di cui 50 nel solo mese di aprile, per un totale a base d’asta di 53,7 milioni di euro, di cui circa 19 milioni in investimenti. Nel pieno rispetto delle misure precauzionali governative, AQP ha sfruttato le tecnologie a disposizione per proseguire con l’avvio delle procedure di appalto.

Condividi su