Salta al contenuto principale
App di AQP
Dialogo | 20 gennaio 2021

Due nuove app ed è super feeling tra cittadini e AQP

"AQP facile 2.0" consente ai cittadini di dialogare con l’Acquedotto restando a casa, “Pedius” è dedicata alle persone sorde

Due nuove app per rendere ancora più proficuo il rapporto tra cittadini e Aqp. Si chiamano “AQP facile 2.0” e “Pedius” le due applicazioni a cui Acquedotto Pugliese si è affidata per semplificare il rapporto tra i cittadini e la società che fa arrivare l’acqua nelle case dei pugliesi e dei campani.

Ancor prima che il Governo, per contenere la diffusione dei contagi da Covid-19, nella primavera dell’anno scorso decretasse il lockdown, AQP ha implementato i servizi online sul portale AQPf@cile offrendo agli utenti una serie di motivi in più per non recarsi agli sportelli commerciali ed evitare così i luoghi affollati. Sul portale sono disponibili nuovi servizi: oltre alla fatturazione online, alla domiciliazione bancaria e alla consultazione di tutte le bollette, è possibile richiedere un nuovo allaccio, modificare il proprio contratto e richiedere la voltura. Il tutto restando comodamente a casa.

Tutto da casa tua
La Campagna di Comunicazione "Tutto da casa tua"


Per AQP, però, la sfida è quella di migliorarsi di continuo. In quest’ottica si inserisce la app “AQP facile 2.0”. Un’applicazione che, oltre ad essere completamente nuova nell’immagine ed in grado di interagire con altri sistemi informativi, permetterà ai cittadini di ottenere il proprio estratto conto con evidenze delle attività di recupero crediti, i pagamenti attraverso i canali PagoPA e carta di credito, nonché il pagamento delle singole rate. Innovazioni, queste, che sono state messe a punto recependo le indicazioni venute dai cittadini  e, al tempo stesso, l’aggiornamento delle normative che disciplinano il settore. La Puglia ha una innata vocazione turistica e il turismo rappresenta il volano dell’economia regionale. AQP, quindi, con la app “AQP facile 2.0” ha voluto andare incontro, strutturando l’applicazione anche in lingua inglese, a tutti quelli stranieri che hanno eletto la nostra regione quale loro seconda “casa”.

In pieno lockdown 2020, in occasione della Giornata mondiale dell’Acqua, AQP ha presentato il progetto “L’acqua che ascolta”. L’azienda ha messo a disposizione dei sordi Pedius, la app, già sperimentata con successo da altre grandi utility italiane, che consente ai sordi di comunicare con l’AQP.

Pedius
La nuova App di AQP "Pedius"


Grazie a questa applicazione i sordi hanno la possibilità di telefonare e interfacciarsi con un operatore aziendale. Pedius si basa sulle tecnologie di riconoscimento e sintesi vocale per permettere alle persone sorde di telefonare. Quando il cliente effettua una chiamata, scrive la propria domanda all'operatore AQP come in una normale chat e il testo viene sintetizzato con una voce artificiale. Quando l’operatore del Contact center risponde, la sua voce viene riconosciuta e trasformata in testo sul display del dispositivo del cliente. Grazie a questo meccanismo le persone sorde possono avere accesso senza intermediari ai numeri verdi per la richiesta di informazioni e la segnalazione di guasti. Il servizio è disponibile anche per eventuali comunicazioni successive alla segnalazione del guasto da parte del personale tecnico. Questa App è disponibile sia su App Store (Apple) che su Google Play(Android) da cellulare, tablet e pc, ed è già utilizzata da 30.000 persone sorde in 14 paesi del mondo, di cui 8 mila in Italia.

 

Condividi su