Salta al contenuto principale
Digitale, così si esaltano le virtù di un ciclo
In primo piano | 26 febbraio 2021

Digitale, così si esaltano le virtù di un ciclo

Acquedotto Pugliese ha puntato su nuove piattaforme e strumenti di ultima generazione per migliorare le sue perfomance.

Metti una sorgente importante, una condotta efficiente, depuratori che funzionano, unisci a tutto questo la cultura digitale: così si esalta la perfomance AQP.

Acquedotto Pugliese ha puntato su nuove piattaforme digitali e strumenti di ultima generazione per rendere più proficuo il suo rapporto con i cittadini. Un’attività ispirata alla necessità di ottimizzare le performance aziendali e, al contempo, offrire un servizio sempre più efficiente ai cittadini.

Tra le principali esperienze di innovazione digitale realizzate da Acquedotto Pugliese c’è l’introduzione degli Smart Meter, contatori intelligenti che permettono di ricavare dati puntuali di consumo dell’acqua. Il 1° febbraio scorso è partita la campagna di sostituzione dei contatori meccanici con i misuratori digitali di ultimissima generazione. La sostituzione non comporta alcun costo per il cliente (un milione su tutto il territorio pugliese). La campagna di sostituzione è partita dalle province di Brindisi e Taranto per poi procedere alla sostituzione dell’intero parco contatori. I vantaggi offerti da questa nuova tecnologia sono innumerevoli: facilità di lettura, misura puntuale dei consumi e verifica in tempo reale di eventuali anomalie. Grazie all'innovativa tecnologia radio, in un secondo momento sarà possibile eseguire la telelettura e, quindi, leggere a distanza i consumi e calcolare la fattura sulla base dei volumi di acqua effettivamente consumati.

Installazione dei nuovi contatori Smart Meter
Installazione dei nuovi contatori Smart Meter


Altra pietra “miliare” nel processo di digitalizzazione in corso in casa AQP è la app “AQPf@cile 2.0”. Un’applicazione che, oltre ad essere completamente nuova nell’immagine ed in grado di interagire con altri sistemi informativi, permette ai cittadini di ottenere il proprio estratto conto con evidenze delle attività di recupero crediti, i pagamenti attraverso i canali PagoPA e carta di credito, nonché il pagamento delle singole rate. Innovazioni, queste, che sono state messe a punto recependo le indicazioni venute dai cittadini e, al tempo stesso, l’aggiornamento delle normative che disciplinano il settore. La Puglia ha una innata vocazione turistica e il turismo rappresenta il volano dell’economia regionale. AQP, quindi, con la app “AQP facile 2.0” ha voluto andare incontro, strutturando l’applicazione anche in lingua inglese, a tutti quelli stranieri che hanno eletto la nostra regione quale loro seconda “casa”.

La nuova App AQP Facile 2.0
La nuova App AQP Facile 2.0


Altra “testata d’angolo” nel processo di digitalizzazione in corso nell’azienda di via Cognetti è Pedius, la app che consente ai sordi di comunicare con l’AQP. Grazie a questa applicazione i sordi hanno la possibilità di telefonare e interfacciarsi con un operatore aziendale. Pedius si basa sulle tecnologie di riconoscimento e sintesi vocale per permettere alle persone sorde di telefonare. Quando il cliente effettua una chiamata, scrive la propria domanda all'operatore AQP come in una normale chat e il testo viene sintetizzato con una voce artificiale. Quando l’operatore del Contact center risponde, la sua voce viene riconosciuta e trasformata in testo sul display del dispositivo del cliente. Grazie a questo meccanismo le persone sorde possono avere accesso senza intermediari ai numeri verdi per la richiesta di informazioni e la segnalazione di guasti. 

App Pedius
App Pedius


L’ultimo progetto nato nell’ambito del processo di trasformazione digitale di Acquedotto Pugliese è Shape. Grazie all’in-memory computing, all’intelligenza artificiale e ad un’interfaccia user-friendly, la piattaforma garantisce performance di sistema ottimali, velocità e facilità d’uso, con benefici diretti per i cittadini serviti. Acquedotto Pugliese è stata tra le prime utility in Europa a dotarsi di questa tecnologia all’avanguardia.

La manutenzione e la gestione di reti e impianti oggi è più smart grazie all’implementazione del SIT (Sistema Informativo Territoriale) su infrastruttura GIS (Geographical Information System) e al telecontrollo. L’implementazione di interfacce 3D e l’impiego di laser scanner 3D consentono la digitalizzazione della gestione delle reti e consentono di navigare sul territorio, ottenendo una puntuale misurazione e mappatura di reti e impianti.

La digitalizzazione gioca un ruolo importante anche nella formazione permanente del personale AQP. Il Progetto Kometa si basa sulla realtà virtuale, immersiva e machine learning, attraverso cui realizzare nuovi metodi di formazione del personale addetto alla manutenzione degli impianti di distribuzione idrica e di depurazione delle acque reflue. La App AQP Smart è stata creata per i dipendenti ed è finalizzata a sviluppare il senso di squadra. Consente, tra l’altro, di conoscere le sedi e gli impianti e di ammirarne le immagini storiche.

Condividi su